Background Image
Previous Page  6-7 / 86 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 6-7 / 86 Next Page
Page Background

Miracolo della

trasformazione

Abbiamo già parlato di un diamante. A seconda del punto di vista

potrebbe anche trattarsi di un futuristico oggetto volante o di un

oggetto sottomarino e sono possibili anche altre associazioni.

Indipendentemente da cosa il singolo pensa di riconoscere nella

forma del tetto, il centro congressi sul Campus dell’EPFL lascia

una forte impressione ed offre una modulabilità innovativa e spet-

tacolare dell’ambiente interno.

S

ono addirittura due le tecnologie sviluppate nel Politecnico di

Losanna sono state adottate nel Convention Center e quindi

«sulla soglia di casa». L’edificio posa su 200 pali di cui cinque

sono pali di prova termici e non fungono solo da supporti ma an-

che da scambiatori di calore. Un circuito idraulico assicura calore

o raffreddamento a seconda della stagione. Questa è una prose-

cuzione di un progetto di ricerca dell’Istituto EPFL per la meccani-

ca del suolo, durato 11 anni.

Composizione delle facciate con celle fotovoltaiche

I pali inoltre accumulano una parte dell’energia prodotta dai

300 m

2

di celle fotovoltaiche sulla facciata occidentale. Anche

questa è un’invenzione proveniente dalle proprie file, che ebbe

inizio nel 1991 e che qui ha trovato per la prima volta un’applica-

zione architettonica esterna quale prototipo. Ciò potrebbe rappre-

sentare il punto di partenza per la carriera industriale delle celle

Grätzel denominate in onore del loro scopritore. La suggestiva

composizione dei colori è stata sviluppata in collaborazione con

l’artista svizzera Catherine Bolle.

La Mecca delle scienze

Questo per quanto riguarda la tecnologia energetica. Ma qual è

stato il fattore determinante, nel 2006, per la progettazione e

7

tec

architecture

I art I technology I eco

ar

I 300 m

2

di celle fotovoltaiche colorate sulla facciata occidentale sono

un’invenzione del professore dell’EPFL Michael Grätzel, che ebbe il suo

inizio nel 1991 e che qui ha trovato per la prima volta un’applicazione

architettonica esterna quale prototipo

6

tec

architecture I art I technology I eco

ar

tec

architecture I art I technology I eco

ar

© Les Cordes Lumineuses – artista Catherine Bolle